La verità sul Super Orgasmo e quello che è accaduto quando ci ho provato


 

Articolo tratto dal Telegraph scritto da Rebecca Reid

Il Super Orgasmo è il termine tra i più usati del momento: ti stai chiedendo di cosa si tratta realmente? Lasciatemi che vi illumino: è simile al concetto di orgasmi multipli, ma invece che avere due o tre climax quelli che lo hanno sperimentato dicono di avere avuto un'intensità fino a 100 volte maggiore in un'unica "sessione". Si hai letto bene: cento volte più forte!

L'interesse nasce grazie al documentario di Channel 4 in cui donne superorgasmiche condividono la loro abilità di modo che altre donne possano sperimentare questo super piacere: credo che siamo tutte d'accordo che suona molto bene questo invito.  L'aspetto scientifico dietro a questo iper climax è indubbiamente interessante: il superorgasmo è legato agli alti livelli di ossitocina (il cosiddetto ormone dell'amore rilasciato dal corpo quando si fa sesso) che oltretutto aumenta del 15% le possibilità di concepire oltre che a diminuire i rischi di attacco di cuore. Ma quello che mi affascina, non è tanto l'aspetto scientifico, quanto le stesse donne che l'hanno sperimentato. Ho speso la mia intera vita da persona adulta a scrivere di sesso e ricerche sul sesso: possiedo più sextoys di molti negozi e guardare documentari sulla composizione della vulva è il mio passatempo preferito nel tempo libero. Quello che mi intriga circa questi superorgasmi è il fatto che non ci sia un tipo ben definito di donna capace di averli: non sono sex writers come me o donne come Samantha in Sex and the City. Infatti la cosa più bella del documentario di Channel 4 è la varietà di donne che raccontano: la motociclista entusiasta, la mamma single, la donna che canta nel coro della chiesa. Insomma donne semplici con una caratteristica unica e speciale! Anche se spesso queste donne possono essere considerate come un qualcosa di ridicolo: una volta, una donna superorgasmica mi ha raccontato che non vuole più spiegare ad amici o partner sessuale sul suo talento proprio perchè molte volte è stata coperta dal ridicolo. Mi ha detto:"preferirei non avere un orgasmo piuttosto che avere un partner che pensa che questo sia uno scherzo della natura!"

Grazie a Dio, la maggior parte delle donne che appaiono nel documentario non sembrano condividere un'esperienza negativa. Jennette, che ha fatto un viaggio in America per far analizzare le funzioni cerebrali durante i superorgasmi, dice: "Come cristiana ti viene insegnato che Dio ti fa sentire bene, così quando ho un orgasmo, la cosa più bella del mondo, penso che Dio mi abbia dato un super potere!"

Amen. Allora la domanda principale: il super orgasmo è un dono naturale oppure può essere un "potere" che si può acquisire?

Alcuni ricercatori pensano sia un'abilità naturale: il Dr Gerulf Rieger, che studia il super orgasmo alla University of Essex, ha registrato specifiche differenze tra le donne che hannno orgasmi singoli e quelle che sono multi-orgasmiche. Il Dr Rieger ha riscontrato in queste ultime un flusso sanguigno maggiore nei genitali, in termini doppi rispetto alla media. Gli accademici, inoltre, suggeriscono che per avere questi orgasmi magici le donne hanno bisogno "di staccare il cervello e lasciarsi andare": peccato però non ci abbiano fatto un libretto istruzioni...

Ma non tutto è perso, se non siete delle donne superorgasmiche. Lo yoga tantrico è spesso considerato una chiave per diventare super orgasmiche: Isabel, 34 anni di Canterbury mi ha raccontato che da donna incapace di avere orgasmi, grazie allo yoga tantrico è diventata multi orgasmica. "Forse è stato imparare a rilassarsi e spegnere la luce o forse è qualcosa di più profondo, ma posso avere orgasmi che durano molti minuti".

Non sudate freddo se non fate yoga: Danika, che vive in Sussex con 2 figli, nel documentario ha spiegato che ha imparato ad essere multi orgasmica grazie ai numerosi video che si possono trovare online.

Così, ho deciso di darmi un tentativo per avere anche io un super orgasmo. Quanto può essere difficile? Generalmente, quando vengo...sono a posto. Molti anni a lavorare come sex writer, mi hanno insegnato che senza ombra di dubbio sono una donna il cui desiderio evapora subito dopo l'orgasmo. Ho provato con lo yoga tantrico e i famosi video, ma sono ancora una donna da un solo climax, seguito dal desiderio di andarmene a dormire o a fare una doccia piuttosto che di una sessione estesa di varie ore di sesso. Ho avuto uomini che pensavano di farmi venire più volte, ma sarebbe stato meglio un unico ed efficace orgasmo: non serve ad aumentare la virilità maschile far venire più volte una donna. Forse non è tanto che il mio corpo non può avere multi orgasmi, quanto il fatto di non avere avuto la giusta predisposizione mentale: ogni volta che ci ho provato è stato quasi un tentativo clinico invece che un'esperienza di puro piacere. Così ho provato a fare come suggerito dalla University of Essex: spegnere il cervello.

Dopo parecchie ore: niente. Non posso fare a meno di pensare che tentare di avere un super orgasmo, rispetto a rilassarsi, è il vero nemico del godimento sessuale. Forse, mi son detta è più semplice e piacevole godersi gli orgasmi che si ha naturalmente invece che andare a cercare le stelle al cielo!

Ma se interessate a diventare superorgasmiche o quantomeno affascinate dal documentario che vi fa scattare qualcosa in mente di più pepato da provare rispetto alla solita minestra, bisogna dire che quanto programmato da Channel 4 è stato positivo e comunque un passo avanti. Una volta non si discuteva affatto sul tema della donna che ha un orgasmo: ora ci stiamo focalizzando sul fatto che la donna possa avere non uno ma più climax.

Related Posts


Lascia un commento


I commenti sono moderati prima della pubblicazione